Francesco Hayez, il romantico della pittura

25 Novembre 2015


Il suo nome spicca tra le cronache artistiche dell’Ottocento, che lo ricordano come uno dei pittori italiani più influenti e talentuosi del suo tempo. Le epoche successive hanno confermato questa convinzione, sancendo la fama internazionale dell’artista veneziano. A lui è intitolata la mostra milanese inaugurata lo scorso 7 novembre e straordinaria cornice di Francesco Hayez – Il pittore romantico in mostra alle Gallerie d’Italia, il documentario in prima visione in onda domani sera su Sky Arte HD.

Promossa da Intesa Sanpaolo, la rassegna ospitata fino al 21 febbraio 2016 presso le Gallerie d’Italia di Piazza della Scala, nel cuore di Milano, rappresenta il più completo e aggiornato excursus sul maggiore interprete pittorico del Romanticismo italiano. L’emozionante documentario in onda domani regalerà al pubblico l’opportunità di percorrere il denso itinerario espositivo milanese, alla scoperta dei preziosi capolavori di Francesco Hayez.

Formatosi sotto la protezione di Antonio Canova, l’artista veneto seppe dar voce agli ideali romantici del proprio tempo, traducendoli in opere leggendarie come Il bacio – realizzato in più versioni per la prima volta esposte assieme -, la Distruzione del Tempio di Gerusalemme, il Marin Faliero e L’educazione di Achille. Uno spaccato di storia ottocentesca raccontata per mezzo di un linguaggio allegorico capace di superare i confini del tempo e dei generi.
Attraverso un ricco percorso iconografico, esploreremo i temi cari al pittore – dalla Malinconia alla Meditazione – rispolverando le tappe del Risorgimento italiano e l’importante contributo di Hayez all’unità culturale del nostro Paese, ancor prima della sua unificazione politica.