In Veneto, sulle tracce della storia

28 Aprile 2016


Per ogni nuovo viaggio c’è sempre un nuovo punto di partenza. Stasera l’appuntamento è all’area di servizio di Cervada Est, in provincia di Treviso, per un emozionante tour della serie proposta da Sei in un Paese Meraviglioso, produzione Ballandi Arts per Autostrade per l’Italia e Sky Arte HD.

Durante il corso della puntata attraverseremo il tratto autostradale che da Mestre si avvicina alle Alpi venete. Da qui parte il tragitto verso il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, che l’Unesco ha riconosciuto come Patrimonio dell’Umanità. Questa è una zona ricca di paesaggi leggendari ma anche di storia. Nelle vicinanze, infatti, si è combattuta la famosa battaglia di Vittorio Veneto, durante la Prima Guerra Mondiale, uno scontro che decise la fine del conflitto e la vittoria dell’Italia e dei suoi alleati sull’Impero Asburgico.

Entreremo dunque nel cuore del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, seguendo le orme dei pellegrini lungo un itinerario religioso costellato di chiesette immerse nella natura. Alle pendici del monte Miesna, collocato a strapiombo su una roccia, sorge il Santuario dei Ss. Vittore e Corona. Eretto tra l’undicesimo e il dodicesimo secolo dopo Cristo, nel 2002 è stato elevato al rango di basilica minore per volere di papa Giovanni Paolo II. Di stile romanico ma con chiari influssi bizantini, il santuario precederà la tappa sul lago di Santa Croce, noto anche come “lago del vento”, a causa del costante vento termico che lo rende un paradiso per velisti e kitesurfer.

La cittadina di Vittorio Veneto, famosa per la decisiva battaglia durante il primo scontro mondiale, sarà la penultima tappa del viaggio prima di raggiungere Sarmede, dove saremo protagonisti di un’esperienza da sogno. La stessa vissuta da Štěpán Zavřel, illustratore ceco fuggito dal suo paese nel 1959 e stabilitosi in questa zona dopo un lungo girovagare per l’Europa. Grazie al sostegno delle autorità, a partire dagli anni Ottanta Zavřel trasformò Sarmede in un libro di illustrazioni a cielo aperto, come a voler dar vita ai racconti popolari e alle leggende che si tramandano in queste valli. Nel 1988, l’artista ceco organizzò i primi corsi di quella che poi sarebbe diventata la Scuola Internazionale dell’Illustrazione, i cui allievi sono spesso chiamati a realizzare nuovi affreschi, nel solco tracciato dal Maestro.

Commentate sui social network la speciale serata utilizzando l’hashtag #PaeseMeraviglioso.