Uno stile tutto italiano

26 Gennaio 2016


Dal cinema alle arti visive, l’espressione “dolce vita” richiama immediatamente alla memoria l’affermarsi di un gusto e di uno stile diventati veri e propri simboli del Belpaese agli occhi del mondo. L’affascinante documentario Una dolce vita, dal Liberty al design, 1900 – 1940, in onda giovedì 28 gennaio in prima visione su Sky Arte HD, ci guiderà alla scoperta della mostra appena conclusasi al Palazzo delle Esposizioni di Roma e dedicata a un’epoca davvero memorabile.

Le co-curatrici Maria Paola Maino e Irene de Guttry – anche direttrici degli Archivi delle Arti Applicate Italiane del XX Secolo – ci accompagneranno in un avvincente percorso attraverso il meglio dell’arredamento italiano dei primi quarant’anni del Novecento. Un punto di vista originale su un capitolo della storia creativa italiana dominato da una vitalità artigianale passata alla Storia.

Liberty, futurismo, e ritorno all’ordine saranno solo alcuni termini chiave di Una dolce vita, dal Liberty al design italiano, 1900 – 1940, che, tra arti decorative e plastiche, ha riunito oltre cento opere – mobili, abiti, giocattoli, arazzi – creati sullo sfondo di un periodo storico davvero complesso, dominato da tragici eventi bellici ma anche da una inesauribile creatività, ben rappresentata da artisti come Carlo Bugatti, Eugenio Quarti, Ernesto Basile e Carlo Zen.

Dall’Esposizione Internazionale delle Arti Decorative di Torino nel 1902, in cui trionfavano ornamenti floreali e linee arabescate, alla diffusione dell’estetica futurista negli oggetti di uso quotidiano, attorno al primo conflitto mondiale, fino al recupero di una cultura classica durante il cosiddetto ritorno all’ordine tra le due grandi guerre, tutto concorre alla delineazione di uno stile che, ancora oggi, conserva una straordinaria attualità.