Una domenica sul palcoscenico

27 Maggio 2016

Cirque du Soleil, Alegria. Photo: Al Seib Costume: Dominique Lemieux © 1996 Cirque du Soleil

È una domenica sul palcoscenico quella che Sky Arte HD propone al suo pubblico per l’intera giornata On stage del 29 maggio. A tenerci compagnia saranno i grandi nomi della musica e dello spettacolo internazionali, ripresi durante le loro esibizioni live in giro per il mondo.

La sveglia mattutina suonerà prestissimo con Queen – Live at Wembley, una delle performance più memorabili in cui si è cimentata la storica band di Freddie Mercury. Era l’estate del 1986 e nella strepitosa cornice dello stadio londinese mezzo milione di fan seguiva l’incredibile concerto di Mercury e compagni.

Cambieremo genere per assistere all’emozionante Pavarotti – The Duets, una raccolta dei più celebri duetti che hanno visto protagonisti il tenore e altri grandi nomi della musica italiana e internazionale. Lo speciale ci farà rivivere le storiche esibizioni di Pavarotti in compagnia di Elton John, Bono, Andrea Bocelli, Sting, Mariah Carey, Celine Dion e molte altre star contemporanee, capaci di interpretare in maniera inedita grandi classici come Live Like HorsesMiss SarajevoThe Magic Of LoveIt’s A Man’s World e ’O sole mio.

Un altro concerto entrato nella Storia è quello di Jimi Hendrix – Live at Monterey Pop Festival. Era il 18 giugno 1967 quando Hendrix si esibì in una performance indimenticabile durante la quale mandò in visibilio il pubblico con pezzi cult come Purple HazeHey JoeFoxy Lady e Wild Thing e diede fuoco alla sua chitarra Stratocaster.

La comicità senza pari dei Monty Python, inventori dello slogan One down five to go, accompagnerà il loro atteso ritorno sulle scene con Monty Python Live (mostly) dopo la scomparsa di un celebre membro del sestetto, Graham Chapman.

Tornando alla musica, i Deep Purple saranno protagonisti dell’eccezionale Live in Verona tenutosi nel 2011. Per una location così suggestiva, non si poteva che organizzare le cose in grande stile: ecco che la formazione rock viene accompagnata in scena da un’intera orchestra sinfonica, per reinterpretare con un arrangiamento inedito brani che, pur non appartenendo al repertorio della musica classica, sono a loro modo divenuti dei classici della musica.

Resteremo sul palcoscenico per conoscere Les Etoiles du Cirque de Pékin: gli eredi della stupefacente scuola cinese di acrobazia, depositari dei segreti di una tradizione che si perde nella notte dei tempi. Dall’apertura a Parigi del loro Cirque Phénix nel 2003, hanno saputo incantare oltre un milione e mezzo di spettatori. Cinquanta artisti, trecento diversi costumi e una serie pazzesca di numeri mozzafiato offriranno agli spettatori tutta la magia di Mulan.

A seguire, U2 Innocence+Experience – Live in Paris ci catapulterà tra il pubblico dell’AccorHotels Arena di Parigi, durante le due recenti esibizioni del gruppo in terra francese. Gli scorsi 6 e 7 dicembre, gli U2 sono tornati a Parigi dopo aver annullato e rimandato le due date del tour che si sarebbero dovute svolgere proprio nei giorni successivi agli attentati terroristici del 13 novembre. Senza perdersi d’animo, Bono e compagni sono saliti sul palco per un concerto all’insegna della libertà e della pace, stupendo i loro fan con effetti speciali mozzafiato. Scenografici schermi a led e una passerella che copriva l’intera lunghezza dell’arena hanno fatto da cornice a due performance memorabili, sulle note dei nuovi brani – come Iris e Song for Someone – e delle storiche hit, tra cui I Will Follow e Pride (In the Name of Love).

Saranno poi di nuovo i Queen a incendiare la platea con Hungarian Rhapsody, la leggendaria esibizione della band al Népstadion di Budapest.

È entrato nel Guinness dei Primati come il concerto che ha avuto il maggior numero di richieste al botteghino, con la bellezza di venti milioni di fan da tutto il mondo a contendersi i soli 18mila biglietti disponibili. Il Celebration Day andato in scena nel 2007 alla O2 Arena di Londra è stato uno tra i rarissimi show recenti dei Led Zeppelin, raggiunti alla batteria da Jason Bonham, figlio del compianto John: in scaletta classici indimenticabili, come Whole Lotta Love e l’immancabile Stairway To Heaven.

Torneremo in Italia e allo scorso 26 gennaio, quando Battiato si è esibito Live @ HangarBicocca per festeggiare il terzo anno di attività di Sky Arte HD. Per oltre un’ora, l’artista ha tenuto viva l’attenzione del fortunato pubblico presente, regalando alla platea una scaletta di tutto rispetto. Da L’ombra della luce a Stati di gioia, da La Cura a I treni di Tozeur, il cantante ha rispolverato i grandi classici del suo repertorio, accompagnato dall’Ensemble Symphony Orchestra.

Ci faremo poi incantare dalle evoluzioni sonore degli Stomp: con loro, tutto ciò che, se percosso, consente di costruire un ritmo si tramuta in oggetto e strumento per fare arte! Irrefrenabile la carica di questo gruppo, considerato uno dei più importanti ensemble di musica da strada: barili, scatole e taniche diventano, grazie al loro estro creativo, una consolle capace di rivelare inattese e inaudite possibilità.

E come dimenticare il Cirque du Soleil? Con loro rivivremo le magiche atmosfere di Alegria e Delirium, frutto di un incredibile talento circense, combinato a invidiabili doti acrobatiche e a musiche coinvolgenti.

Torneremo ancora alla musica, in compagnia di un performer che ha lasciato il segno. Grazie a The Doors – Hollywood Bowl Live rivivremo l’esibizione losangelina di Jim Morrison e compagni mentre correva l’estate 1968.

Commentate sui social network la speciale giornata attraverso l’hashtag #OnStage.