Arte e mostre post pandemia

3 Giugno 2020


Il nuovo episodio di Artbox, in onda su Sky Arte giovedì 4 giugno, ci porterà negli studi degli artisti. Durante la pandemia, il web ha accompagnato le giornate di quarantena. Un artista in Italia prima di altri ha manipolato il mondo delle immagini digitali, Cristiano Pintaldi. Il suo lavoro in qualche modo è anticipatorio e profetico: ha sempre rappresentato la realtà attraverso i pixel, utilizzando immagini campionate dal mondo virtuale. Lo abbiamo incontrato a Roma, nel suo studio, e gli abbiamo chiesto cosa ha provato nel veder trasformare il suo mondo distopico nel mondo reale.

Duilio Forte, artista e architetto milanese, ha realizzato il video Coronomachia, un’opera in tempo di Coronavirus. Siamo andati a trovarlo all’AtelierForte, lo studio museo nato nel 1998 nel mitico quartiere milanese dell’Ortica. Forte si muove a cavallo tra due realtà geografiche e culturali: da una parte Milano, con il suo studio/casa/officina, dall’altra la Svezia, Paese della madre, dove viene prestata grande attenzione alla natura e alla libertà individuale.

Qualche mostra intanto riapre: a Trastevere, il WeGil ospita Elliott Erwitt Icons. Le settanta fotografie scelte dall’autore tra quelle che ama di più raccontano il suo sguardo ironico, leggero e insieme profondo sulla vita, i volti e la storia del Novecento, da Che Guevara e Marilyn Monroe, da Muhammad Ali e Joe Frazier, passando per Nixon e Krusciov.

In chiusura rimarremo nell’America dei primi Anni Sessanta. È lì che arriva, per il suo primo e unico viaggio a New York, Lucio Fontana: ce lo racconta Marco Voena con un video dedicato all’artista, diretto da Carolyn H. Miner per la rivista Il Libro. The magazine of Italian Art.