Una serata a ritmi indiavolati

4 Luglio 2016


Strumento privilegiato della creatività, da sempre la musica sa colpire gli animi grazie agli innumerevoli generi e sfumature che la compongono. I brani intonati dai protagonisti di Sympathy for the devil, in onda lunedì 4 luglio su Sky Arte HD, sanno andare dritti al punto, travolgendo il pubblico con ritmi sfrenati e liriche indiavolate.

La nostra serata avrà inizio con il film biografico dedicato al Violinista del Diavolo, Niccolò Paganini. Un compositore e interprete così talentuoso che, si diceva, i suoi meriti dovevano per forza essere opera del demonio. A interpretare nella pellicola “la prima rockstar” della storia della musica è un altro personaggio di spicco della scena contemporanea, il violinista David Garrett, che per la prima volta affianca alle sue doti di virtuoso anche quelle della recitazione.

Dopo un rapido balzo nel tempo, la serata proseguirà con il documentario The Rolling Stones – Crossfire Hurricane, in cui il regista Brett Morgen racconta le prime due decadi della lunga e fortunata carriera del gruppo di Mick Jagger. Si scava alle radici della leggenda, attingendo a incredibili materiali che risalgono agli anni Sessanta e Settanta. Tra interviste esclusive e filmati di repertorio, emergono il successo e le hit immortali degli Stones, ma anche gli eccessi, l’abuso di alcool e droga e le tragedie personali. In un ritratto a tutto tondo di una band allergica alle definizioni.

A proposito di peripezie, c’è spazio anche per l’immancabile protagonista di Ozzy Osbourne – God Bless Ozzy, un omaggio all’uomo che ha inventato l’heavy metal, scardinando con i suoi Black Sabbath ogni regola del rock. Tante luci ma anche molte ombre costellano la vita di Ozzy: abusi ed eccessi, rapporti difficili con i figli e la famiglia, il carcere… Ma la rockstar non si sottrae ai ricordi e ai giudizi di chi gli sta intorno, anche quando questi sono dolorosi, ricostruendo un fedele ritratto del “Principe delle Tenebre” del rock.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #SympathyForTheDevil.