Suzanne Valadon, un’artista determinata

9 Gennaio 2017


Le vite degli artisti, e quelle delle loro opere, somigliano spesso a trame oscure di libri noir. Su Sky Arte HD prosegue la terza serie di Muse Inquietanti, condotta da Carlo Lucarelli e incentrata sui segreti nascosti dell’arte. Un viaggio tra le misteriose vicende di pittori, critici, modelle, scultori e – novità della stagione – anche di musicisti, scrittori, registi, attori.

La puntata in onda lunedì 9 gennaio ripercorrerà la storia di Suzanne Valadon, la musa e l’artista, speranzosa, fin da bambina, di guadagnarsi un posto nell’universo della creatività. Le sue passioni erano il disegno e la pittura, ma all’epoca – la seconda metà dell’Ottocento – il mondo dell’arte non era così accessibile per una donna. Così Suzanne, che era uno spirito ribelle e anticonformista, sfruttò tutte le proprie armi, compresa la bellezza, per poter imparare dai più bravi artisti di allora.

Dopo essere stata acrobata, cavallerizza e funambola, a soli 15 anni si avvicinò agli artisti di Montmarte, proponendosi come modella. Divenne amica, confidente e amante di molti di loro, tra i quali Renoir, Toulouse-Lautrec e Degas. Mentre loro la ritraevano, lei li osservava e imparava, e nel frattempo disegnava e dipingeva per conto proprio.

Il primo a riconoscere il suo talento fu Edgar Degas, e poi pian piano, tutto l’ambiente artistico parigino del tempo manifestò un entusiasmo crescente verso le sue opere, fino a quando, nel 1894, diventò la prima donna a essere ammessa alla Societè Nationale des Beaux-Arts.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #MuseInquietanti.