Il crollo del Muro di Berlino

7 novembre 2019


Un importante anniversario ricorre quest’anno, il trentennale della caduta del Muro di Berlino. Sky Arte celebre l’evento con una speciale serata, in programma sabato 9 novembre.

Il sipario si alzerà su Hansa Studios, Da Bowie agli U2 – La musica ai tempi del Muro, il documentario dedicato ai leggendari studi di registrazione berlinesi, dove David Bowie, Iggy Pop, ma anche Nick Cave e gli U2 diedero forma ad alcuni dei loro successi più grandi.

Si resterà in tema musicale con Free to rock, che illustrerà al pubblico quanto il rock and roll abbia influito sul collasso dell’Unione Sovietica e sulla fine della guerra fredda. Narrato da Kiefer Sutherland, il documentario ripercorre gli anni in cui il rock si è imposto come genere musicale simbolo della libertà nei Paesi sotto il regime sovietico e racconta come le rockstar siano diventate dei modelli d’ispirazione per milioni di giovani dell’Europa dell’Est.

I riflettori della prima serata si accenderanno su Berlino Est Ovest, il documentario diviso in due parti diretto da Enza Negroni. A Bologna la regista riporta alla luce, dopo decenni, 50 ore di filmati inediti di Berlino negli anni Ottanta. Girati dal manager musicale Maurizio Stanzani nel 1984, durante un viaggio alla ricerca di band musicali tedesche e non solo, questi filmati mostrano una città ormai dimenticata. Berlino Est Ovest racconta la Berlino di oggi e di ieri attraverso due episodi che ripercorrono la storia della città. Voce narrante e protagonista il cantante Manuel Agnelli che, nella Berlino divisa, ha ricercato i suoi miti musicali (David Bowie, Einstürzende Neubauten, Iggy Pop) e che nella città riunificata ha successivamente suonato e si è esibito come artista di primo piano della scena musicale italiana.

Il ritrovamento di questo straordinario archivio permette di raccontare quella che già negli anni Ottanta è stata la più incredibile e mutevole capitale europea: capelli colorati, giacche di pelle vistose, synthpop e new wave parlano di una città animata da gruppi di avanguardia musicale, di performer, locali punk in bunker occupati e discoteche. Una Berlino ovest fucina di avanguardie artistiche e sociali, il seme di ciò che è diventata oggi la capitale tedesca. A raccontare questa storia, oltre a Manuel Agnelli, saranno personaggi che hanno vissuto o che vivono tutt’ora nella città tedesca tra cui la band Notorische Reflexe, Massimo Zamboni, che qui vide nascere i CCCP, manager musicali tedeschi, musicisti punk di Berlino est, italiani che qui vivono e lavorano e artisti come Kiddy Citny, che tra i primi pensò di dipingere il muro che allora circondava Berlino. Si incontrano altri testimoni tra cui l’architetto Massimo Iosa Ghini, Mauro Felicori e lo storico Paolo Capuzzo, che ci raccontano di come Bologna, in quegli anni, assomigliasse a Berlino.

La speciale serata si concluderà con L’uomo della Domenica – Berlino 1989, condotto da Giorgio Porrà, e con l’episodio di Soundtracks – Canzoni che hanno fatto la storia, dedicato proprio al Muro di Berlino.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close