Sensualità e mistero. Con Yuri Ancarani

3 novembre 2014


Erotica, magica, misteriosa. In una parola terribilmente intrigante. Questa la Torino dell’eretico Carlo Mollino, figura che ha attraversato come una scheggia impazzita il Novecento: nobilissimo anarchico del design, artista totale, figura sfuggente e dunque dal fascino più unico che raro. A lui è dedicato l’ultimo incredibile lavoro di Yuri Ancarani, prodotto da Sky Arte HD: esclusiva assoluta per Séance, video documentario che accompagna idealmente Shit & Die , mostra con cui Maurizio Cattelan omaggia il capoluogo torinese. Nei giorni di Artissima , la fiera d’arte contemporanea più importante d’Italia.

Nasce architetto Carlo Mollino, sulle orme di un padre che firma interventi importantissimi nella Torino di inizio Novecento. Ma le sue passioni sono altre: quella per le linee purissime di un design che di squisita modernità; quella per la velocità, declinata in forma di prototipi per avveniristiche auto sportive, quella per la montagna – seducente miraggio dell’inarrivabile, dell’estremo – che vive come sciatore provetto e come progettista per folli rifugi che sfidano le leggi di gravità. Quella per le donne.

Ancarani ci accompagna per mano, con passi delicati e rispettosi, nel sacrario che Carlo Mollino si costruì negli Anni Sessanta: una casa-museo che ricorda il Vittoriale dannunziano; un mausoleo che l’artista non abitò mai, ma usò come accumulatore per le proprie sfavillanti energie creative. E come set per le sue ormai leggendarie fotografie erotiche, polaroid scattate a splendide modelle (s)vestite con eleganti abiti di scena: catalogo da sogno che riesce, senza la minima concessione alla volgarità, ad esaltare lo spirito della più conturbante femminilità.

Non un semplice documentario quello di Ancarani. Semmai una seduta spiritica – da qui il titolo séance , che nel francese retaggio della natura sabauda della città significa proprio “seduta”: un tramite per evocare la presenza di un protagonista schivo ma importantissimo della scena culturale italiana. Sullo sfondo di una Torino città della magia bianca, segnata dall’attività dell’occultista Gustavo Rol, dalle mille piccole e grandi leggende che inquietano e fatalmente seducono.

La curiosità – Tre milioni e ottocentomila dollari. Un record assoluto, in asta a New York, per un pezzo di design del Novecento: è il 2006 quando Christie’s batte il complemento d’arredo moderno più costoso di tutti i tempi. Si tratta di una “semplice” scrivania. Pezzo unico creato da Carlo Mollino.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close