Storia d’amore con libri

13 marzo 2013


Lui è uno tra i più apprezzati scrittori europei, ultimo e più autorevole rappresentante di quella corrente del realismo magico stupendamente incarnata dal leggendario Borges. Lei è la compagna di una vita, discreta e rispettosa nell’assecondare la creatività del proprio uomo, amorevole e affettuosa; ma al tempo stesso volitiva e tenace, combattiva quando si tratta di affrontare discussioni su politica e attualità.

Presentato in anteprima italiana al Festival della Letteratura di Mantova, approda su Sky Arte HD José e Pilar, struggente documentario con cui Miguel Gonçalves Mendes racconta il premio Nobel José Saramago, incontrato ormai anziano nell’abitazione che condivideva a Lanzarote con l’amatissima moglie Pilar del Rio, giornalista e traduttrice. Una testimonianza di incredibile intensità, con la coppia ad aprire alle telecamere le porte della propria casa. E del proprio cuore.

Quasi 240 ore di girato forniscono materiale sufficiente per costruire un ritratto inedito del grande scrittore portoghese, scomparso pochi anni fa: Gonçalves Mendes segue il lavoro di Saramago dal 2006 al 2008; documentando la nascita, la scrittura, l’editing e la promozione del suo “Il viaggio dell’elefante”. Intrattenendo profonde riflessioni sul mondo e sulla società; ma svelando anche il lato più tenero di un uomo che non teme di emozionarsi davanti a un film Disney.

Prodotto, tra gli altri, dai fratelli Almodóvar e dal regista brasiliano Fernando Meirelles, José e Pilar omaggia la contagiosa forza d’animo e l’irrefrenabile smania creativa di una tra le più intriganti penne del Novecento. Polemista instancabile e compagno affettuoso, Saramago: scrittore dall’ammirevole senso dell’etica e della morale. Un uomo che avrebbe voluto cambiare il mondo, impugnando l’arma invincibile della cultura.