Un libro al giorno. La ricetta di Boosta

6 febbraio 2013


Un libro al giorno, pillole di letteratura da conservare. Sono quelle distillate da Davide Dileo, in arte Boosta: scrittore e musicista, autore dei più grandi successi dei Subsonica, moderno cantastorie che intriga ed emoziona dalla vetrina di Boo(k)sta. La serie dove melodia e scrittura si incontrano in un abbraccio felice; consigli per la lettura, i suoi, filtrati dal linguaggio universale della musica, inedita colonna sonora per storie senza tempo.

Condensa in un romanzo solo tutti i colori della letteratura, disegnando un arcobaleno di parole che spazia dal giallo thriller alle tinte fosche e misteriose del noir. È Tullio Avoledo, penna friulana che con L’elenco telefonico di Atlandide reinventa i termini del fantastico: impossibili le sue missioni archeologiche nel cuore della provincia italiana, alla ricerca dell’Arca dell’alleanza e della Fonte dell’eterna giovinezza; un valzer di situazioni folli, tra cinismo e ironia.

È tra le storie d’amore più discusse e amate del Novecento, allegorica rivisitazione dell’eterno tema del Faust; trama innovativa e rivoluzionaria quella de Il maestro e Margherita, opera con cui Michail Bulgakov reinventa il romanzo moderno. Cucendo insieme due fili narrativi diversi, in un sublime esercizio di meta-letteratura: un libro nel libro, il suo, che ad ogni pagina rivela profonde verità e pone inquieti quesiti sulla vera natura dell’Uomo.

Noie e perversioni di una casta chiusa in se stessa, protetta dal contatto con il mondo reale grazie al rifugio dorato che offre un esclusivo resort della Costa Azzurra. Dove esplodono, irrefrenabili e incontrollabili, le più indicibili miserie umane: indaga i lati più oscuri dell’animo umano J.G. Ballard, autore dello scioccante Super-Cannes. Un romanzo duro, autentico schiaffo alla società dell’apparenza e dell’opulenza; che si scopre irrimediabilmente fragile.