Premio italiano di Architettura: annunciati i vincitori

30 giugno 2020

Roma, MUSEO DEL MAXXI 30 06 2020 ANNUNCIO DEI VINCITORI PREMIO ITALIANO DI ARCHITETTURA 2020 HOME SWEET HOME di Lucy Styles, vincitrice di YAP Rome at MAXXI 2020 ©Musacchio, Ianniello & Pasqualini

La prima edizione del Premio Italiano di Architettura ha i suoi vincitori. Nel corso della Cerimonia di premiazione che si è svolta al MAXXI di Roma, contestualmente all’inaugurazione del progetto YAP Rome at MAXXI 2020, sono stati infatti assegnati i riconoscimenti annuali nelle diverse categorie. Indetto da MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo e da Triennale Milano, con il patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, il Premio Italiano di Architettura si pone l’obiettivo di promuovere la produzione architettonica di progettisti e autori italiani o attivi in Italia il cui impegno è maggiormente rivolto all’innovazione, alla qualità del progetto e al ruolo sociale dell’architettura.

Nella categoria riservata al “Miglior edificio realizzato negli ultimi 3 anni” si è imposto il nuovo spazio espositivo Z33 House for Contemporary Art, Design and Architecture, realizzato nel centro storico di Hasselt, in Belgio, da Francesca Torzo. Per la giuria internazionale questa recente opera della progettista, di base a Genova, “si è distinta per la capacità di interpretare la storia dell’isolato e per l’intelligenza spaziale ed espressiva“. A causa della pandemia, l’apertura del complesso è stata posticipata ed è avvenuta lo scorso 21 maggio.

Il premio come “Miglior Progettista Under 40” è stato assegnato a Lucy Styles, autrice di Home Sweet Home (2020), progetto site specific per la piazza del MAXXI nell’ambito di #YAPatMAXXI. Aprirà al pubblico l’1 luglio e propone una nuova concezione di spazio domestico e mette in discussione la nostra idea di privacy e di proprietà. In questa casa coesistono e si intrecciano componenti spaziali e temporali contrastanti, spazi privati e luoghi pubblici, l’ordinario e lo straordinario”, come indicato dalla motivazione della giuria. Questo premio sarà assegnato ad anni alterni al vincitore del progetto YAP Rome at MAXXI e del Premio TYoung Claudio De Albertis per Triennale Milano.

PREMIATI ANCHE RENZO PIANO E CINO ZUCCHI

Attribuita, inoltre, la Menzione d’Onore a Cino Zucchi per i Lavazza Headquarters (2018) di Torino; proprio nella cornice del MAXXI, l’architetto Zucchi aveva già ricevuto uno speciale riconoscimento per questo stesso intervento in occasione della quinta edizione della Festa dell’Architetto, la kermesse promossa dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori.

La premiazione che avuto luogo alla presenza, tra gli altri, di Giovanna Melandri, Presidente Fondazione MAXXI, Stefano Boeri, Presidente Triennale Milano (in collegamento da Milano), Pippo Ciorra, Senior curator del MAXXI Architettura, e Lorenza Baroncelli, Direttore artistico Triennale Milano, e di Margherita Guccione, neo-Direttore Generale Creatività Contemporanea. A precederla, nei giorni scorsi, era stata all’assegnazione all’architetto e senatore a vita Renzo Piano del Premio alla carriera, che ha preso parte alla cerimonia intervenendo in video.

[Immagine in apertura: Roma, Maxxi, 30 06 2020. Annuncio dei vincitori del Premio italiano di Architettura: le premiate Francesca Torzo per Z33 House for Contemporary Art, Design and Architecture (a sinistra) e Lucy Styles con Home Sweet Home (a destra), vincitrice di YAP Rome at MAXXI 2020 ©Musacchio, Ianniello & Pasqualini]