Da oggi (16 luglio) fino all’8 agosto, a Firenze torna la seconda edizione di “Fuori Centro Racconti Urbani”, il festival di circo contemporaneo e arti performative che animerà piazze e quartieri popolari della città.

Fino all’8 agosto la periferia di Firenze sarà la protagonista di Fuori Centro Racconti Urbani, la manifestazione culturale dedicata alla divulgazione dell’arte circense contemporanea. Obiettivo principale di questo particolare festival itinerante è offrire anche alle comunità urbane più fragili un’opportunità di integrazione e coinvolgimento sociale, tramite spettacoli di circo e arti performative. Per questa ragione le piazze dei quartieri 2, 3, 4 e 5 del Comune di Firenze diverranno palcoscenici per spettacoli di giocoleria, concerti e pièce teatrali, con un fitto programma di eventi che vedrà la partecipazione di associazioni e compagnie quali il Teatro Tabasco, lo spazio InStabile e il Teatro C’Art –specializzato nella produzione di spettacoli di clownismo.UN FESTIVAL ITINERANTE Nonostante l'emergenza sanitaria che ha messo in ginocchio tutti gli eventi culturali previsti per il 2020, Fuori Centro Racconti Urbani è comunque riuscito – la scorsa primavera – a organizzare attività laboratoriali che hanno contribuito a mantenere vivi dei quartieri segnati da difficoltà importanti. La volontà di porre l’attenzione sul potenziale prezioso delle comunità più emarginate è sicuramente uno degli intenti primari della manifestazione. Concepito dalle associazioni Aria Network Culturale, Giocolieri e Dintorni, e Fa.R.M., il festival Fuori Centro Racconti Urbani è stato realizzato grazie al bando tematico Partecipazione Culturale, promosso dalla Fondazione CR Firenze per supportare quelle iniziative culturali che mirano all’inclusione sociale attraverso l’incentivazione di attività partecipative. Tra gli appuntamenti da segnare in agenda per questa edizione del festival spiccano lo spettacolo Der Boxer, all'Arena centrale di Villa Vogel questa sera (16 luglio) e Le Divan, il nuovo progetto del Cirque Toameme il 18 luglio presso lo spazio InStabile. [Immagine in apertura: credits Maginaria, location Piazza Istria Firenze 5]
PUBBLICITÀ