Prof. Bad Trip – A saucerful of colours

TABULARASA TEKE' GALLERY - dal 11/06/2016 al 30/07/2016

TABULARASA TEKE' GALLERY

Via Santa Maria, 13d 54033 Carrara Italia
+39 058571307
info@tekegallery.com

Info box

Generi: design, arte contemporanea, personale, disegno e grafica, Urban art

Autori: Prof. Bad Trip

Una grande retrospettiva dedicata principalmente alla produzione pittorica del Prof. Bad Trip, che coinvolgerà moltissimi spazi del centro storico di Carrara. Tabularasa Teké Gallery di Carrara ha il piacere di presentare A Saucerful of colours, una grande retrospettiva mai realizzata prima d’ora dedicata principalmente al lavoro pittorico del maestro spezzino Gianluca Lerici A.K.A. Prof. Bad Trip. La mostra, che inaugura sabato 11 giugno, si compone infatti di oltre quaranta dipinti, inediti o poco conosciuti al grande pubblico, e di tutta una serie di opere grafiche, sculture e altri oggetti come francobolli, poster, collage, complementi di arredo e design in un percorso espositivo che coinvolge molti spazi del centro storico della città di Carrara.
Il percorso ha origine all’interno della Teké Gallery, nuova ed attiva realtà culturale nel cuore della città, nelle cui sale è collocata l’intera serie di opere pittoriche del Maestro che ha regalato, nei suoi trenta anni di produzione frenetica, un’infinita analisi del profondo cambiamento subito dalla nostra società nel passaggio tra gli ultimi due secoli. Nelle vetrine della Galleria e del negozio Tabularasa è allestita inoltre una narrazione della vita di Gianluca Lerici attraverso foto, oggetti e testi di interviste all’artista e ad altri protagonisti della scena come Matteo Guarnaccia, Vittore Baroni e Marco Philopat. Il percorso prosegue poi in altre location sparse tra via Santa Maria e l’adiacente Piazza Duomo, un tratto della città che l’artista era solito fare, nei 10 anni della sua vita con la compagna Jenamarie Filaccio, per le attività in Accademia e quelle di organizzazione di iniziative, concerti e produzione di riviste di controcultura. Dagli spazi dell’Ex Caravanserraglio, all’inizio di via Santa Maria, con opere di pittura e serigrafia, passando per i locali della Drogheria di Piazza Duomo, in cui sono esposte le serigrafie, i disegni e i collage; ed i locali del F.A.C. Fronte Acciaio Cromato dove trovano collocazione i mobili e le sculture del Maestro; fino all’edicola di Piazza Duomo dove verrà allestito lo store della mostra. Il percorso si conclude alla Galleria Nove di Piazza Duomo che ospita gli oggetti e i memorabilia collezionati dagli amici e conoscenti del Prof. Bad Trip e dove verrà proiettato in loop il video “Psycho” realizzato da Domenico Gemelli tratto da un fumetto del Prof. Bad Trip.
Un percorso che riassume tutto il lavoro del Prof. Bad Trip, dagli anni ’80 ai 2000, e la sua visione di ciò che è stata la controcultura Punk e Underground dagli anni ’70 ad oggi attraverso ogni forma d’arte, dalla pittura ai manufatti, i libri, i fumetti fino a toccare l’ambito musicale. Una critica feroce, disillusa, ironica di una società tentacolare e asfissiante votata a soffocare ogni tentativo di ribellione intellettuale. Impressionante è la lotta combattuta sulla tela a colpi di colori contrastanti, acidi, estremamente saturi, perfetti da guardare con un paio di occhialini 3D anaglifi, che non possono non farci soffermare di fronte al delirio di dettagli e texture che coprono interamente ogni singola opera. I quadri del Professor. Bad Trip sono un urlo di emozioni contro un mondo che sta morendo, un flusso di coscienza che spara direttamente negli occhi tutti i pensieri di un’artista Visionario che in ogni singola opera vuole condividere col suo pubblico una quantità di emozioni che sarebbe difficile descrivere a parole. Non a caso l’etimologia della parola Visionario non è negativa perché il Visionario è colui che con il suo intelletto, la sua “Visione”, riesce a trovare soluzioni brillanti che possono cambiare e rendere migliore la vita dell’intera collettività. Una visione anche anticipatrice, che suona come un auspicio per le generazioni future, come un desiderio lungimirante quando nell’intervista Apocalittica, contenuta nello splendido catalogo della mostra e che risulta attualissima anche a distanza di molti anni, il Bad Trip dichiara: “spero che, con l’avvento degli Mp3, i cd diventino presto desueti e dimenticati.”
La mostra è corredata da un catalogo a colori contenente gli occhialini 3D anaglifi per la visione delle opere pittoriche e una serigrafia in edizione limitata e numerata. Ad accompagnare tutto l’apparato fotografico delle opere in esposizione vi è un bellissimo testo critico di Matteo Guarnaccia e in appendice la versione integrale ed inedita dell’intervista Apocalittica realizzata da Vittore Baroni al Prof. Bad Trip.
Saranno inoltre disponibili due serigrafie prodotte in edizione limitata e numerata dalla galleria tratte da due famose tele del Prof. Bad Trip.
Oltre alla mostra, la Galleria dedica alla figura del Prof. Bad Trip tutta una serie di eventi estivi tra cui il 18 giugno presso lo Studio Ponte Ferro un concerto con i gruppi della scena alternativa tosco-ligure attivi dagli anni 80: Fall Out, Radiozero, The Wiker Men feat. Tingis, e dei nostri giorni: A.L.T. È inoltre prevista per la stessa serata la proiezione su grande schermo del video “Psycho” di Domenico Gemelli.

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close